Corriere della Sera, E. Girardi

“ La Traviata degli specchi è infatti denominata questa storica edizione, che si rivede sempre con piacere per la semplice ragione che è la migliore dell’ultimo ventennio…E non è da dimenticare quanto notevole sia la regia di Henning Brockhaus, che ritrae Violetta-una bambola  in mano- quale proiezione di donna, quale fantasma reso tale dalla crudeltà  delle convenzioni: un ritratto onirico-espressionista che getta una luce meno melodrammatica, ma quanto sconvolgente, sull’immortale personaggio verdiano.”

CORRIERE DELLA SERA, Enrico Girardi, 21 luglio 2003

Sorry, comments for this entry are closed at this time.